L’ autunno è uno dei migliori momenti dell’anno per godersi il giardino e dedicargli un po’ di cure. Terminati i caldi estivi, le temperature più fresche e l’arrivo delle piogge permettono di lavorare in giardino, avvantaggiandosi per la futura primavera.
Ecco i nostri 6 consigli per i lavori indispensabili in giardino nella stagione autunnale. Se invece preferite affidarvi ai nostri giardinieri, leggete qui cosa possiamo fare per voi

 

1.Pianta alberi, arbusti e fiori

A dispetto di quanto si pensa comunemente, l’autunno è il momento migliore per piantare. Il clima più fresco e le piogge incoraggiano le radici delle piante a svilupparsi in profondità e adattarsi al trapianto senza troppi stress prima della stagione invernale.
Un grande vantaggio per la prossima primavera, quando, dopo il riposo invernale, le giovani piante saranno già pronte per svilupparsi vigorosamente ai primi tepori.

Ma quale pianta scegliere? Individuare la specie adatta è un punto fondamentale e sono tanti i criteri che possono guidarti nella scelta.

I due imprescindibili sono: dimensioni ed esposizione solare.
Bisogna innanzitutto informarsi sulle dimensioni massime di sviluppo della pianta che tanto ci piace, per scegliere dove piantarla o magari per optare per una specie diversa se il giardino non è molto grande.
Al di là del colore dei fiori e delle foglie, che sia  grande o piccola, bisogna sempre tenere ben presente la posizione in cui vogliamo piantare: pieno sola, mezz’ombra o ombra sono informazioni importanti per poter decidere quale specie selezionare.

I nostri giardinieri ti sapranno consigliare nella scelta e, passeggiando nel nostro vivaio, potrai scoprire quante piante danno il meglio di sé in autunno tra fiori, bacche e colori delle foglie.

2. Interra i bulbi primaverili

 Il giardino è spesso questione di programmazione. Se ti capita di rimanere affascinato dalla fioritura di tulipani, narcisi, crochi e giacinti nei giardini in primavera, ricorda che è proprio l’autunno in cui si piantano i bulbi che fioriranno in primavera. 

Un consiglio? In giardino piantali insieme alle erbacee perenni a fioritura estiva.
In questo modo i bulbi allieteranno la primavera con le loro fioriture intense ma brevi, mentre le erbacee perenni (come Echinacea, Gaura o Verbena) fioriranno a lungo in estate, quando fiori e foglie dei bulbi saranno ormai scomparsi.

Per un effetto naturale, invece, puoi scegliere tra narcisi e crochi e piantarli nel prato in modo casuale; una volta sfioriti potrai eliminare le parti secche con il primo taglio del prato. Se invece vuoi  dare un tocco di colore al tuo balcone, puoi abbinare ai bulbi le viole per una fioritura continua da ottobre a maggio.

Visita lo shop online per scoprire tutti i bulbi da piantare ora! 

3. Prenditi cura del prato

Dopo le temperature torride e secche dell’estate, il prato è spesso ingiallito e indebolito, perciò non dimenticare di concimare per aiutarlo a riprendere vigore ed essere pronto ad affrontare i rigori invernali.

Il concime dovrà essere a base di sostanze azotate a lento rilascio e preferibilmente biologico. Se il prato è molto rovinato, puoi intervenire con l’arieggiatura, la trasemina o il top dressing.
Si tratta di operazioni mirate per assicurarti un giardino perfetto!

Se invece devi realizzare il prato, questa è la stagione migliore. Le erbacee infestanti ormai sono scomparse e il clima è ideale per favorire la germinazione dei nuovi semi e avere un tappeto erboso sano e vigoroso in primavera.

Se hai dubbi su come rendere più bello il tuo prato, i nostri giardinieri ti sapranno consigliare su quale intervento è più adatto al tuo giardino.

4.Pota le siepi sempreverdi

L’inverno renderà protagoniste le piante sempreverdi, perciò ricordati delle siepi e degli altri arbusti sempreverdi e provvedi a dargli una bella ‘pettinata’. Sarà sufficiente una potatura leggera per pareggiare i rami più disordinati ed  eliminare quelli secchi.
Le piante caducifoglie invece, potranno essere potate solo quando avranno perso tutte le foglie e saranno andate in riposo vegetativo.

Ricorda infine che le potature sono interventi che devono essere eseguiti da esperti per non compromettere l’estetica e la sicurezza delle piante, soprattutto quelle d’alto fusto.

5. Proteggi le piante più sensibili al freddo

Non farti trovare impreparato da gelate precoci e  pensa ora a preparare lo spazio adatto alle piante meno rustiche come agrumi e piante mediterranee che hai in vaso.

Si possono riparare in ambienti luminosi, dove le temperature non scendano al di sotto dei 5°C come stanze non riscaldate o serre smontabili. Ma ricorda che avranno bisogno di luce anche in inverno e di tanto in tanto qualche bagnatura se il clima è troppo secco.

Per le piante in terra invece si possono utilizzare teli di protezione in tessuto non tessuto per garantire luce e proteggerle dal freddo e stendere una pacciamatura di foglie, cippato o corteccia alla base dei tronchi.

Nel nostro centro di giardinaggio potrai trovare tutto quello di cui hai bisogno per proteggere le tue piante dal freddo, dai veli di protezione alle serre smontabili.

6. Osserva, progetta e programma

Camus diceva che l’autunno è una seconda primavera, dove ogni foglia è un fiore, ma spesso siamo abituati a pensare al giardino solo in primavera, quando la natura si risveglia e così il nostro interesse per il giardinaggio.

L’autunno invece è una stagione interessante per l’osservazione che ci porta verso bilanci e progetti.
Il tuo giardino ha attraversato le diverse stagioni e hai avuto tempo e modo di seguirne il passaggio per capire se, dopo una stagione primaverile esuberante di fioriture, l’estate non ha portato tutte quelle emozioni in giardino che ti aspettavi oppure l’autunno, anziché bacche, fioriture e foglie colorate è un triste susseguirsi di foglie secche o verdine.

Progettare un giardino equilibrato e interessante in tutte le stagioni richiede esperienza e conoscenza delle piante, ma puoi cominciare facendoti aiutare dall’osservazione per capire quali zone del giardino sono un po’ stanche e vuote, pensando a come intervenire per impreziosire le aiuole con le tante piante che in autunno sono protagoniste come Callicarpa, Caryopteris, Osmanthus per arrivare ai grandi alberi come Liquidambar e Aceri, solo per citarne alcuni.

Se sei indeciso su come ripensare e modificare il tuo giardino, puoi rivolgerti al nostro paesaggista per un progetto completo.