In giardino e in terrazzo:

  • In presenza di terreno gelato o coperto di neve ogni movimento di terra è da escludere; vanno sospesi anche i trapianti.
  • Se il tempo lo permette (assenza di neve o pioggia) si possono ammendare i bordi misti di erbacee perenni con stallatico.
  • Il tappeto erboso è in riposo vegetativo e non necessita di interventi. Fare però attenzione al marciume rosa invernale, azione di un fungo riconoscibile dalle caratteristiche chiazze rotonde con bordi ricoperti di muffa. Rivolgetevi al nostro personale per consigli sul trattamento.
  • Se le temperature lo permettono è possibile iniziare le potature delle piante a foglia caduca.

Nell’orto e nel frutteto:

  • Iniziare le potature delle piante da frutto, se l’andamento stagionale lo permette.
  • Trattare le piante appena potate con prodotti antiparassitari e anticrittogamici possibilmente biologici, specifici invernali, in giornate senza gelo e senza vento.
  • Distribuire letame maturo alla base delle piante per proteggere dal gelo e per favorire la ripresa vegetativa.
  • Semine in letti caldi: cavolo estivo, melanzana, peperone, pomodoro, ravanello, sedano.
  • Semine in piena terra: cipolla bianca, fave, piselli, porro, tarassaco.
  • Piantagioni e trapianti: aglio, asparago, bulbilli di cipolla, carciofo.

In casa:

  • Pulire le foglie dalla polvere accumulata per favorire la fotosintesi.
  • Smuovere nei vasi la parte superficiale del terriccio, bagnare e distribuire concime a lenta cessione per incentivare il risveglio vegetativo.