In giardino e in terrazzo:

  • Bagnare i vasi nelle ore più fresche abbondantemente ogni due-quattro giorni piuttosto che poco tutti i giorni
  • Procedere con concimazioni specifiche
  • Estirpare le annuali che hanno concluso il ciclo vegetativo e sostituire con fioriture estive in vasi e balconette o lungo vialetti e aiuole
  • Concimare il tappeto erboso con concime a lenta cessione
  • Potare gli arbusti dopo la fioritura e spuntare i sempreverdi.

Nell’orto e nel frutteto:

  • Lavorare superficialmente il terreno intorno ai piccoli frutti per aerarlo.
  • Spargere concime specifico quale nitrato di ammonio per le piante che presentano scarso vigore.
  • Irrigare in caso di prolungata siccità.
  • Controllare i parassiti con decotti d’erbe o prodotti fitosanitari biologici.
  • Semine in piena terra: basilico, bieta, cardo, carota, cetriolo, cicoria, radicchio, endivia, lattuga, porro, prezzemolo, rucola, scarola, zucchino.
  • Piantagioni e trapianti: cavolo estivo, cetriolo, melanzana, peperone, sedano, zucca, zucchino.

In casa:

  • È possibile cominciare a trasferire all’esterno le piante, avendo cura di porle in luoghi ombreggiati e concimandole con concime per piante verdi.
  • Girare i vasi perché ricevano la stessa quantità di luce in ogni parte e crescano armoniosamente.