Un classico dell’addobbo natalizio, la Stella di Natale, oltre che essere molto bella, ha una storia davvero singolare, che la fa risalire sino ai tempi della Scoperta delle Americhe…

Origine

La Stella di Natale è di origine messicana e fu scoperta nel 1520 dagli Spagnoli di Cortés che, arrivati a Tenochtilan (l’odierna Città del Messico), capitale degli Atzechi, si accorsero che le canoe che attraversavano la laguna trasportavano, oltre ai fiori e ai frutti destinati a Muntezuma, anche la stella di Natale.  Il nome azteco di questa pianta significa “fiore che appassisce’ anche se per gli aztechi simboleggiava il sangue dei sacrifici che gli indigeni offrivano al sole per rinnovare le sue forze.

La sua grande diffusione quale simbolo del Natale però, è da attribuire a  Joel Robert Poinsett, ambasciatore degli Stati Uniti in Messico dal 1825 al 1829, il quale la vide in una chiesa messicana usata come ornamento floreale.

Affascinato dalla sua estrema bellezza ne portò alcuni esemplari nella sua casa in Carolina del Sud, per coltivarli nelle serre e per poi diffonderli tra gli amici orticoltori e farla conoscere a molti giardini botanici degli Stati Uniti e dell’Europa.

Il primo nome della Stella di Natale fu quindi Poinsettia Pulcherrima, in onore dell’ambasciatore ma anche con un chiaro riferimento alla spettacolare fioritura, poiché pulcherrima in lingua latina significa bellissima. Furono i missionari spagnoli a battezzarla ‘Stella di Natale’ perché la sua forma ricorda quella di una stella ed il suo massimo splendore si ha nel periodo natalizio.

La sua popolarità si diffuse così tanto che all’inizio del secolo XIX, la stella di Natale era largamente entrata a far parte, durante il periodo natalizio, dell’ornamento dei templi cristiani europei, tanto che la Basilica di San Pietro in Vaticano fu addobbata per la prima volta con la stella di Natale la notte del 24 dicembre del 1899 suscitando l’ammirazione di tutti i fedeli, per la sua esotica ed estrema bellezza.

Da allora, nel nostro Paese, la stella di Natale è stata legata al periodo natalizio.

Significato del nome

Questa pianta è segno di buon auspicio e rinnovamento. Incarna lo spirito di rinascita del Natale ed è abitudine molto diffusa regalarla durante le festività come pensiero beneaugurale.

Particolarità

Da studi fatti risulta  abbia la proprietà di rimuovere i vapori chimici di alcune sostanze nocive disperse comunemente nell’aria in ambienti chiusi.