L’Aloe vera è una pianta dalle infinite proprietà per la cura della bellezza e della salute del corpo. Per questo vale la pena di coltivare una piantina di Aloe vera a casa propria! E gli usi di questo rimedio sono infiniti!

La pianta presenta al suo interno una sostanza gelatinosa facile da estrarre anche in casa all’occorrenza quale rimedio naturale.

Utilizzi del gel d’Aloe vera.

Può essere utilizzato come ingrediente di base per la preparazione di uno scrub per il corpo, con l’aggiunta di olio d’oliva, zucchero o sale.

Strofinato sul cuoio capelluto prima dello shampoo, il gel d’aloe aiuta a combattere forfora e prurito.

Dopo una giornata di sole, il suo potere rinfrescante è ottimo per la pelle anche del viso quando è arrossata oppure per le mani screpolate dal freddo o dal vento

Può sostituire l’abituale crema per il viso o il contorno occhi.

Viene applicato sulle punture d’insetti per alleviare rossore e prurito.

Ideale da utilizzare dopo la rasatura o la depilazione, per rimarginare eventuali microferite.

Applicato con costanza sulle cicatrici ne migliora l’aspetto più rapidamente così come i brufoli.

Il gel d’aloe ha inoltre proprietà antinfiammatorie e calmanti sia per i dolori muscolari che per le gengive infiammate

A fine giornata massaggiate i piedi stanchi con una piccola quantità di gel d’aloe a cui avrete aggiunto al momento alcune gocce di olio essenziale alla lavanda.

Se soffrite di mal di testa, tenete a portata di mano un barattolino di gel d’aloe che avrete addizionato con poche gocce dio olio essenziale di menta ed applicatelo al bisogno con movimenti circolari sulla nuca e sulle tempie.

Ma non è finita qui. Anche bevendone il succo si hanno moltissimi benefici, dalle proprietà antiossidanti a quelle digestive, depuranti e antinfiammatorie.

Come estrarre il gel d’Aloe Vera

Recidete la foglia di Aloe Vera dalla vostra pianta partendo dal basso. A questo punto dovrete incidere la foglia lungo tutto il suo contorno con un coltello. Dovrete eliminare la parte spinosa, incidere bene un punto della foglia e lasciare fuoriuscire il liquido giallo presente (che ha effetto lassativo). In questo modo potrete spremere la foglia in modo da avere a disposizione soltanto del gel d’Aloe Vera. Potete separare la foglia in due parti e aiutarvi nell’estrarre il gel di Aloe Vera con un cucchiaino o con un coltello.

Il gel d’Aloe Vera estratto dalle foglie è bene che sia estratto all’occorrenza e utilizzato subito. Se dovesse avanzare del gel d’Aloe Vera, lo potrete conservare in frigorifero in un barattolo di vetro ben chiuso per un massimo di 2 settimane.

Per preparare la bevanda a base di succo d’Aloe invece, tagliare per la lunghezza un lato della foglia ed asportare tutta la parte verde e gialla, mantenendo solo il gel vischioso trasparente che con un cucchiaio sarà sufficiente separare e mettere subito nel frullatore.

L’ossidazione che avviene a contatto con l’aria fa perdere alcune sostanze benefiche quindi più velocemente lavoriamo meglio sarà. Il succo di aloe può essere consumato fresco oppure conservato in frigorifero sino ad un massimo di 15 giorni, in un barattolo di vetro, meglio se scuro, precedentemente pulito e sterilizzato.